Musica Parole da Papa

Ama e dimentica. La prima canzone scritta da Papa Francesco compie tre anni

Forse non tutti sanno che Papa Francesco, nel corso del suo pontificato, oltre a prestarsi per la stesura di libri, encicliche e altri testi, si è prestato anche nello scrivere il testo di una canzone pop italiana insieme al cantautore Stefano Picchi.

Stefano Picchi è un cantautore italiano, di origini toscane. Noto per aver partecipato al Festival di Sanremo nel 2004 con il brano “Generale kamikaze” che gli è valso il settimo posto alla kermesse.

Ma come è nato questo brano e questa strana collaborazione?

Nel 2013 Stefano invia una lettera personale a Papa Francesco, proponendo al Santo Padre di scrivere una canzone insieme, utilizzando le frasi più significative del suo pontificato. Il Papa accetta e tramite la segreteria di stato si arriva alla firma di un contratto che regolamenta un progetto al quanto singolare dal titolo “Ama e dimentica” testo di Papa Francesco, musica di Stefano Picchi. La canzone viene tradotta in tre lingue: italiano, inglese e spagnolo e pubblicata il 3 marzo del 2017 in tutto il mondo.

Il cantautore lucchese ha definito il santo padre Francesco un “papa pop”, che arriva alla gente, che riesce ad abbattere le distanze, grazie al suo linguaggio, alla comunicabilità che il pontefice propone nel parlare alle popolazioni del mondo.
Il 30 aprile 2017 canta dal vivo, per la prima volta, “Ama e dimentica” in Piazza San Pietro alla presenza di Papa Francesco, in occasione della festa per i 150 anni dell’Azione Cattolica Italiana. Lo stesso giorno pubblica il primo libro-guida alla “preghiera pop”. Il santo padre, in quell’occasione gli ha affidato l’impegno di andare avanti con la musica, e di credere che, con questa, si possono fare grandi cose.

Il brano è stato definito una preghiera pop, con un messaggio di pace universale. Per la prima volta nella storia il Vaticano, oltre alle parole, ha concesso le immagini del Santo Padre per la realizzazione di un video clip che accompagna la canzone. E che trovate qui.

Breve biografia di Stefano Picchi

Stefano Picchi dopo anni di studi e gavetta raggiunse il grande pubblico nel 2004, piazzandosi al settimo posto della graduatoria finale del Festival di Sanremo con il brano Generale Kamikaze.
Il percorso artistico del cantautore non si è fermato negli anni, ma si è evoluto con diverse collaborazioni con artisti del panorama musicale italiano ed internazionale come Tony RenisClaudio BaglioniPatty PravoMassimo RanieriGeorge BensonAlicia Keys ed i Gipsy King, puntando su tematiche sociali importanti, sostenendo diverse associazioni e progetti in Italia e nel mondo.
Stefano Picchi ha pubblicato due album: Pensieri sospesi nel 2006 contente 12 tracce tra cui il brano presentato a Sanremo due anni prima ed Il muro delle rose nel 2008.

 

Il testo del brano

Testo di Papa Francesco
Musica di Stefano Picchi

Ama e dimentica l’odio e il rancore
Restare soli è una prigione
Ama e dimentica

Siamo come vasi, noi vasi d’argilla
Siamo troppo soli e fragili
Ma nei quali (Sin embargo)
C’è un tesoro immenso (Ja pequeno)
Qualche cosa che portiamo dentro
Abbiamo un cuore che sogna così
Un cuore da salvar e custodir
Jesus I love my lord
Jesus I love my lord, my Jesus
Allelujah

Rit: Ama e dimentica
Seguendo te
Non siamo soli
Tu segui me
Ama e dimentica
Prova a dimenticare
Ama e dimentica

Chi ama custodisce (Ama y defiende)
Impara ad aver cura (Aprender a quidar) di tutta la bellezza del mondo
Uscire da se stessi (Nuestras convinciones)
Ma si (Salir)
La fede è cambiare per ripartir
Jesus I love my lord
Jesus I love my lord, my Jesus
Allelujah

Rit: Ama e dimentica l’odio e il rancore
Restare soli è una prigione
Ama e dimentica

Non so stare, prova a camminare
Per vedere fuori cosa c’è
Un milione fatto di persone
È un mare troppo grande da descrivere
Seguo te

Jesus I love my lord, Allelujah
Jesus I love my lord, Allelujah
Jesus I love my lord, Allelujah
Jesus I love my lord, Allelujah
Jesus I love

Fonte: stefanopicchi.it
Stefano Picchi su Facebook
Videoclip “Ama e dimentica” 
Live in Piazza San Pietro 30 Aprile 2017