Film e Serie Tv

Sant’Antonio da Padova – I film ispirati a lui

Sant’Antonio da Padova

E’ un film diretto da Umberto Marino e interpretato da Daniele Liotti, Enrico Brignano, Vittoria Puccini, Peppino Mazzotta.
Il film biografico del santo è ambientato in Sicilia nel 1221 e racconta la storia del frate francescano divenuto santo. Di ritorno da una missione evangelica in Africa, la nave su cui viaggiavano i francescani Antonio (Daniele Liotti) e Giulietto (Enrico Brignano) naufraga, portando sulle coste siciliane. Soccorsi dai pescatori, i due vengono condotti in una chiesa vicina, dove Antonio, inginocchiandosi e chiedendo perdono, inizia a narrare la sua storia al vescovo.
Il francescano racconta come da Fernando di Buglione sia diventato Fra Antonio, rinunciando a titoli nobiliari, e alla guerra contro i musulmani e abbracciando la fede. È la storia di Sant’Antonio, il cavaliere divenuto frate, che lottò la minaccia musulmana con il Vangelo e ha predicato a lungo nei suoi viaggi in nome di Dio.

Le riprese si sono svolte interamente in Spagna nel settembre 2001, principalmente nelle città Trujillo, Plasencia, Santillana Del Mar e il monastero di Veruela.

Il film è stato realizzato in collaborazione con i frati della Basilica di Sant’Antonio di Padova.

E’ disponibile on demand sulla piattaforma Mediaset Infinity.

Antonio, guerriero di Dio

Altro titolo basato sulla vita del santo è “Antonio, guerriero di Dio” film del 2006 per la regia di Antonello Belluco, Sandro Cecca e interpretato da Jordi Mollà, Paolo De Vita, Arnoldo Foà, Michele Melega, Eleonora Daniele.

1263. Un frate, di fronte a ciò che resta del corpo di Sant’Antonio, inizia a raccontare la sua storia. La storia del santo comincia dal suo arrivo in Italia dal Portogallo a bordo di una nave che trasporta un tesoro. La figura di Antonio, che prima di tutto era un uomo, si lega a quella di numerosi personaggi che incontra lungo il suo cammino.
Diretto con piglio sicuro dall’esordiente Antonello Belluco, Antonio guerriero di Dio, porta per la prima volta sul grande schermo la figura di Sant’Antonio da Padova, una delle figure più importanti e discusse della storia della cristianità. Nonostante la biografia del Santo sia circoscritta agli ultimi anni della sua vita e alcuni elementi della trattazione siano dichiaratamente inventati, piace l’approccio scelto dal regista per raccontare la sua storia: invece di cedere alla facile tentazione di spettacolarizzare la figura di Sant’Antonio, proponendolo come mero “miracle maker”, con tutto quello che avrebbe potuto conseguirne, Belluco sceglie di focalizzare l’attenzione sull’umanità, i sentimenti, le paure e le emozioni provate dal protagonista che appare così fragile, tormentato e realistico. Stilisticamente pregevole e tecnicamente ineccepibile, il film è graziato dalla stupefacente performance di Jordi Molla che incarna alla perfezione la spiritualità ed il misticismo che aleggia attorno alla figura del Santo, offrendo una prova d’attore d’altri tempi.

Ecco il trailer

 

Leggi anche

San Filippo Neri: film e fiction

Geostorm (USA 2017)