Film e Serie Tv

The aeronauts (GB 2020)

Londra, 1862, James Glaisher, pioniere della meteorologia, vorrebbe studiare da vicino le dinamiche atmosferiche. Per farlo gli servono un pallone aerostatico e, soprattutto, un pilota. Amelia Wren è la persona che fa al caso suo: moglie intrepida di un pilota esperto, morto tragicamente due anni prima per salvarla, accetta di accompagnarlo in questa avventura scientifica…

Presentato alla 14a Festa del Cinema di Roma nel 2019, “The Aeronauts” è passato direttamente alla piattaforma Prime Video di Amazon senza il percorso in sala. Scritto e diretto da Tom Harper, il film ha riunito sullo schermo Felicity Jones e Eddie Redmayne dopo il premiatissimo “La teoria del tutto” del 2014.
“The Aeronauts” racconta la storia dell’avventuriera Amelia Wren (Jones) – personaggio di fantasia, il cui nome è, però, un tributo ad Amelia Earhart, celebre aviatrice statunitense – che, nella Londra del 1862, sfida la natura con imprese in mongolfiera e, insieme allo scienziato James Glaisher (Redmayne), si lancia in un viaggio sui cieli dell’Inghilterra per superare i limiti dell’esperienza umana e ottenere così informazioni pionieristiche per la nascente meteorologia. Un film in puro stile britannico, dalla confezione formale impeccabile ed elegante, che si muove sul binario del racconto edificante, sottolineando il ruolo della donna nella società e il valore della scienza. Un’opera avvincente, pulita, che funziona bene tanto per le interpretazioni quanto per la regia vivace; un buon racconto, educational, senza troppi scossoni o sussulti. La scelta di dare un’impronta femminista al film, sostituendo una donna al pilota e avventuriero con grandi competenze scientifiche, sembra nasca dal desiderio di restituire all’altra metà del cielo il ruolo anche di scienziate nell’epoca Vittoriana. Una decisione confermata dal non aver previsto nel film una facile e scontata storia d’amore tra i due personaggi, preferendo una naturale simpatia e comprensione.

 

 

Leggi anche
The Circle (USA 2017)